Condominio minimo e fatturazione superbonus 110% - Gruppo Tucci
17233
post-template-default,single,single-post,postid-17233,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

Condominio minimo e fatturazione superbonus 110%

Condominio minimo e fatturazione superbonus 110%

Come deve avvenire la fatturazione di una ditta appaltatrice per i lavori eseguiti sulla facciata di un immobile appartenente a un condominio minimo composto da due appartamenti più pertinenze e senza codice fiscale, di proprietà in parti uguali di due condomini? Metà intestata a uno e metà intestata all’altro condomino?

In questo caso si possono seguire due strade. La prima è quella di delegare uno dei due proprietari al pagamento con bonifico dedicato, per poi avere il rimborso dall’altro proprietario. La seconda è richiedere due fatture intestate ai due diversi condomini. Se si desidera optare per la cessione del credito o per lo sconto in fattura, è necessario delegare un solo proprietario ai pagamenti, in quanto sarà il condomino delegato a dover compilare la documentazione di cessione del credito. Se invece non si intende seguire questa via si può richiedere alla ditta l’emissione di due fatture diversamente intestate.