Bonus facciate in condominio - Gruppo Tucci
17246
post-template-default,single,single-post,postid-17246,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

Bonus facciate in condominio

Bonus facciate in condominio

Il bonus facciate per il condominio è valido anche se il bonifico alla ditta è stato fatto nel 2019, sebbene le quote condominiali siano state saldate nel 2020? Il condominio può godere del bonus facciate nel caso di quote condominiali versate nel 2019 ma con bonifico alla ditta fatto nel 2020?

Bonus facciate: per quali spese è ammesso?

Si tratta di una detrazione fiscale del 90% da godere in 10 quote annuali di pari importo (con possibilità di optare per lo sconto in fattura o cessione del credito), prevista a fronte “di spese fatte nel 2020, per interventi di recupero o restauro della facciata esterna di edifici esistenti, di qualsiasi categoria catastale, compresi quelli strumentali”.

Condizione fondamentale è che gli immobili oggetto dei lavori si trovino nelle zone A e B del comune (indicate nel decreto ministeriale n.1444/1968) o in zone a queste assimilabili in base alla normativa regionale e ai regolamenti edilizi comunali.

Il beneficio spetta anche se i lavori riguardano la facciata condominiale. In questo caso, il singolo condomino partecipa alla spesa complessiva dei lavori versando la propria quota parte in funzione dei millesimi di proprietà. I lavori devono essere autorizzati tramite delibera condominiale e tutti gli adempimenti del caso (bonifico alla ditta; ecc.) sono fatti dall’amministratore di condominio o dalla persona delegata a farlo se il condominio è privo di amministratore (è il caso del condominio minimo).

Bonus facciate: quale data di pagamento si considera?

Come detto per ora, il bonus facciate, spetta con riferimento alle spese fatte nel 2020 (anche se quasi sicuramente ci sarà la proroga pure per le spese 2021 ad opera della prossima manovra di bilancio).

Proprio con riferimento al bonus facciate condominiale, potrebbe accadere che:

  • il bonifico di pagamento alla ditta che ha fatto i lavori è stato effettuato nel 2019 mentre le quote di partecipazione alla spesa da parte dei singoli condomini sono state versate nel 2020
  • oppure che le quote di partecipazione alla spesa dei singoli condomini sono state versate nel 2019 mentre il bonifico alla ditta esecutrice dei lavori è stato fatto nel 2020.

A tal proposito l’Agenzia delle Entrate, nella Circolare n. 2/E del 2020, ha chiarito che nel primo caso il bonus facciate non spetta, mentre spetta nel secondo caso. Ciò, in quanto, occorre far riferimento alla data del bonifico e non a quello di versamento delle quote di partecipazione alla spesa del singolo condomino.

(fonte, investire oggi, https://www.investireoggi.it/fisco/bonus-facciate-condominio-data-bonifico-versamento-quota-condominiale/)